A great Italian review of Home Education by the wonderful Alessandro Pesce at Horror Italy.

 

Home Education : Il Nero Severo

November 7, 2016

Recentemente Proiettato allo ScreamFest di L.A….ecco arrivare questa Nuova opera di Andrea Niada. Un Horror che sviscera dal profondo il classico immaginario dei film di Genere.

Una storia Nera,Cruda con risvolti “umani” che rispecchiano in qualche modo l’attuale Natura della società. La trama ruota intorno a una difficile situazione familiare, dove una bambina si troverà costretta,suo malgrado,a ricevere una pesante e pressante educazione da parte della propria madre.

la particolarità di quest’opera sta nelle lentezza narrativa, che ci fa scoprire ad ogni Frame una sorta di viaggio mentale della protagonista;un po come ad arrivare lentamente su percorsi psicologici non sempre semplici da recuperare. Un viaggio guidato verso una imminente e annunciata conseguenza di una quasi malsana paralisi educativa.

Il voler apparire in un qual modo adatti al sistema..non troppo sensibile ad una mente non troppo formata. Probabilmente uno dei tanti veri aspetti dell’Orrore.

la pellicola non offre quel forzato uso di scene cruente catalogabili sul genere, il che ne allarga il vero valore aggiunto. Tutto si manifesta secondo conseguenze di causa e attraverso inquietanti immagini possiamo facilmente intuire l’Instabilità che purtroppo troppo spesso si sta manifestando sui giovani d’oggi. La fonte dei propri mali spesso e volentieri arriva da una cattiva crescita sotto le proprie mura di casa…e questo dovrebbe far riflettere non poco.

Un Lavoro non adatto a chi sta alla ricerca di Horror scontati dal Jump-Scare facile, troppo facile.

Un corto basato principalmente sull’aspetto filosofico e mondano, caratterizzato su una serie di inquadrature quasi psichedeliche quanto inquietanti.

La fotografia e le ambientazioni quasi Noir sono l’emblema di un lavoro ben organizzato che sa dove vuole andare, le scene visionarie sul bosco e l’inizio di una tragedia in fase di decollo lasciano quel senso quasi “PolanskiAno” a livello evolutivo/narrativo.

Le ottime interpretazioni attoriali sono di grande forza e impatto visivo e ricalca quel senso di veridicità necessaria alla situazione di stesura. Le inquadrature (Il regista ci ha abituato a questo) sono ipnotiche e suggestive ed entrano nella mente forzatamente…sia per bellezza sia per una sorta di manifestazione indotta di curiosità.

Insomma, un lavoro da visionare per vari aspetti. Tutta la macchina gira perfettamente e con gli ingranaggi situati nei punti giusti…offrono un profondo senso del gusto. Un DramaHorror che colpisce nel segno per empatia e argomentazioni da seguire con un occhio attento.

Read the review on Horror Italy’s website here.

Add comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *